Migliori broker forex

broker forexQuesta guida sul mondo dei broker forex non vuole essere l’ennesimo, banale, elenco di broker sponsorizzati che si possono trovare, ormai ovunque, sul web. Al contrario abbiamo deciso di realizzare questa guida per offrire degli spunti interessanti ai principianti (ma non solo) che vogliano approcciarsi in modo diverso al mondo delle valute.

Il forex è il più grande mercato finanziario del mondo con un valore degli scambi prossimo ai 5 mila miliardi di dollari al giorno. Proprio questa montagna di liquidità fa si che un numero sempre maggiore di trader professionisti si cimentino in questo mercato. Visto che uno degli aspetti fondamentali è proprio quello del forex broker abbiamo deciso di realizzare questo sito per offrire tutti gli strumenti necessari per scegliere la miglior piattaforma di trading e, di conseguenza, garantire a tutti gli strumenti necessari per poter fare trading sul forex in maniera eeficiante.

Cosa impareremo in questo sito? Per prima cosa scopriremo tutti i dettagli sui principali broker forex e, in un secondo momento, impareremo a capire come funziona un broker e quali sono i migliori. A questo proposito ti segnalo anche questa guida dedicata alla scelta del broker forex ibrokerforex.com .

Broker Forex sicuri e convenienti

Tutti i principali broker Forex che si contraddistinguono per essere altamente sicuri e convenienti, grazie alla regolamentazione fornita dai più importanti enti a livello mondiale, unita a cifre del tutto abbordabili per ciò che riguarda l’ingresso sul mercato (come primo deposito) e l’importo minimo da versare per ogni singola mossa di trading.

Sul fronte delle opzioni binarie, quello valutario è uno dei più ghiotti mercati secondo il giudizio degli utenti, che possono effettuare le loro scelte di trading prevedendo una discesa o una salita del valore di una specifica moneta (euro, dollaro, yen, ecc.). Sono molti i siti web che consentono investimenti di questo tipo e sono altamente convenienti: basta citare 24option, TopOption e OptionTime, noti anche per la sicurezza più assoluta a disposizione degli utenti.

Ora ci rivolgiamo, invece, a chi è solito investire sulle valute tramite CFD (contratti per differenza), acquistabili tramite broker Forex come Markets.com, IG Markets e Plus500, tre delle scelte che a nostro avviso si posizionano in cima all’elenco tra i servizi contraddistinti da un alto grado di economicità per gli utenti e una convenienza maggiore (specialmente in termini di spread tra prezzo di acquisto e di vendita) rispetto alla massa.

Cos’è il forex? Ecco cosa dicono i migliori broker

Avere un’infarinatura di base su cosa sia il forex è fondamentale se si vuole investire in questo mercato. Inutile dire che se questa spiegazione, arriva da uno dei migliori broker forex in circolazione ancora meglio. Per questo vi proponiamo questo video realizzato dagli esperti di Saxobank che ci spiegano, nel dettaglio, cos’è e come funziona il forex.

Come scegliere il forex broker migliore?

Ci sono diversi aspetti che devono essere presi in fortissima considerazione quando ci si appresta a scegliere un forex broker. proprio per questo è opportuno che tutti noi abbiamo ben chiari quali sono questi aspetti e sappiamo come valutarli per scegliere solo i migliori.

  1. Leva e Margine: chi investe nel Forex lo fa solitamente utilizzando la leva che varia a seconda del broker, come ad esempio 50: 1 o 200: 1. Potremmo dire che la leva finanziaria è una sorta di prestito esteso ai titolari di conti di margine dai loro intermediari. Ad esempio, utilizzando 50: 1 di leva, un commerciante con una dimensione conto di 1.000 dollari può contenere una posizione che ha un valore di $ 50.000. Opere leva a favore di un trader con posizioni vincente in quanto il potenziale di profitto è notevolmente migliorata. La leva può, tuttavia, distruggere rapidamente conto di un trader in quanto il potenziale di perdite è amplificato pure. Leverage deve essere usato con cautela.
  2. Deposito iniziale: quasi tutti i conti forex possono essere aperti solo con un piccolo deposito iniziale, anche a partire da poche centinaia di euro. Con effetto leva, naturalmente, il potere d’acquisto è molto maggiore rispetto al deposito minimo, che è uno di trading forex ragione è attraente per i principianti che si approcciano al mondo dei broker forex specialmente se questi offrono i cfd (contratti per differenza, uno strumento di speculazione che vedremo nel dettaglio più avanti). Molti broker offrono di serie, mini e micro conti con diversi requisiti iniziali di deposito che vanno da un minimo di 200 euro. Un limite molto basso che permette a tutti o quasi di potersi approcciare al mondo del forex trading.
  3. Commissioni e Spread: Un broker fa i soldi attraverso le commissioni, questo è chiaro per tutti. Tuttavia è bene sapere che ogni broker applica delle condizioni diverse… alcuni applicano uno spread sulla quotazione della valute mentre altri applicano una commissione fissa su ogni operazione che andremo a fare. In base alla propria operatività bisogna scegleire la soluzione migliore.
  4. Facilità di Depositi e prelievi: Ogni broker forex ha specifiche politiche conto di prelievo e di finanziamento. Brokers possono consentire ai titolari dei conti per finanziare i conti on-line con carta di credito, il pagamento via ACH o tramite PayPal o con un bonifico bancario, assegno bancario o di lavoro o assegno personale. Prelievi in genere può essere effettuati tramite assegno o tramite bonifico bancario. Il broker può richiedere un pagamento per entrambi i servizi.
  5. Coppie di valute: inutile dire che quando si investe con un broker forex è fondamentale che questo ci metta a disposizione il maggior numero possibile di coppie di valute così da poter sfruttare tutte le occasioni che il mercato ci sa offrire. Le coppie di valute considerate più importanti, ossia quelle che vengono scmbiate con i volumi maggiori, sono il dollaro USA / yen giapponese (USD / JPY), il dollaro Euro / US (EUR / USD), il dollaro USA / franco svizzero (USD / CHF) e il dollaro sterlina britannica / US (GBP / USD ). Un broker può offrire una vasta selezione di coppie di forex, ma ciò che è più importante è che offrono la coppia (s) in cui il commerciante o investitore è interessato.
  6. Servizio Clienti: Questo è un aspetto molto importante che ci sta davvero a cuore. Il Forex tradingè un’attività che può essere svolta 24 ore al giorno, quindi l’assistenza clienti di un broker dovrebbe essere disponibile in qualsiasi momento. Un’altra considerazione è la facilità con cui si può parlare con una persona dal vivo, piuttosto che un dispendio di tempo, e spesso frustrante, operatore automatico. Quando si considera un broker, una chiamata veloce può dare un’idea del tipo di servizio al cliente che forniscono, i tempi di attesa e la capacità del rappresentante di rispondere in modo conciso domande riguardanti spread, leverage, regolamenti e dati aziendali. Questi dettagli comprendono quanto tempo sono stati un broker forex e la dimensione del loro volume di scambi.
  7. Piattaforma di trading: La piattaforma di trading è il portale degli investitori ai mercati. Come tale, i commercianti dovrebbero assicurarsi che la piattaforma e tutti i software è facile da usare, visivamente piacevole, ha una varietà di strumenti di analisi tecnica e / o fondamentali, e che i commerci possono essere inseriti e uscivano con facilità. Quest’ultimo punto è particolarmente importante: Una piattaforma di trading ben progettato avrà chiaro ‘buy’ e pulsanti “vendere”, e alcune hanno anche un pulsante “antipanico” che chiude tutte le posizioni aperte. Un’interfaccia mal progettato, d’altra parte, potrebbe portare a costosi errori di immissione ordini, come ad esempio accidentalmente aggiungendo ad una posizione, invece di chiuderlo, o andare short quando si intende andare lungo.

Queste sono le principali accortezze a cui si dovrebbe guardare quando si sceglie un broker per fare trading sul forex. Inutile dire che ogni trader, individualmente, deve fare i conti con quelle che sono le proprie necessità e solo dopo si deve approcciare alla scelta del broker più adatto alle proprie esigenze. Per maggiori informazioni si può visitare il sito della borsa italiana.

Come guadagnano i broker Forex

forexokSpesso si sente parlare di come si può far rendere il proprio denaro con i broker Forex, cosa assolutamente possibile, ma difficilmente viene specificato come guadagnano i servizi che ci consentono di fare trading con le opzioni binarie e i contratti per differenza basati sul mondo delle valute. Considerando che le commissioni sono ormai un fattore superato ovunque, andiamo a scoprire da dove derivano i guadagni di questi siti, almeno per ciò che riguarda le spese dirette degli utenti.

Il fenomeno che vi spieghiamo in questo articolo, semplice da intuire con poche parole, è il differenziale tra prezzo di acquisto di un asset e prezzo di vendita, che puntualmente si presenta sui broker Forex e indipendentemente dal fatto che siano più o meno convenienti. Questo aspetto prende il nome di spread e riassume, appunto, il prezzo che l’utente dovrà pagare al broker. Una commissione variabile in realtà, che non ha mai un peso troppo elevato per gli investitori.

Abbiamo visto, dunque, come guadagnano principalmente questi servizi: un modo per prendere parte degli incassi agli utenti, senza approfittare della situazione (almeno così vale per i siti regolamentati) e riducendo al minimo indispensabile le percentuali richieste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...